venerdì 19 agosto 2011

giovedì 11 agosto 2011

Ambizioso ANZHIchenò


Chiariamo: io i fuoriclasse me li terrei tutti e ne comprerei altri.
Però, però..
Al di là del bazar cielo che prezzi, pare sia arrivata un'offerta (nell'ordine di 35, 18, 22, 28, 30, 40 milioni di euro) da una squadra del Salkhazzistan.
Reazioni scatenate del tipo che "quelli non dovevano nemmeno farli entrare", "società di merda" and so on.

Ora, premetto e preciso che, come sempre, la Società ha gestito ad minchiam la comunicazione in questa campagna acquisti.
E' altrettanto vero, però, che gli interisti, quelli che "vai Josè, diglielo tu a queste prostitute intellettuali" si sono bevuti qualsiasi minchiata la stampa - italiana e non - propinasse loro senza nemmeno fare due ragionamenti per valutare la logicità di certe affermazioni lette e mettendo i polsi sotto l'acqua calda per tagliarsi le vene.

Premesso e sottoscritto col sangue questo, sposterei l'attenzione sul fatto che l'agente di Samuel Eto'o ci ha comunicato che, da parte loro, è quasi fatta.
Bene, mi dispiace ma nonostante tutta la immensa ed eterna gratitudine per quel che ha fatto Samu con la maglia dell'Inter, se davvero andrà via, un po' della mia stima la perderà.

Un mio carissimo amico sostiene che la colpa è tutta della società, che ha datto l'idea di voler smobilitare, vendere, dare via..
Per carità. Sarebbe una teoria perfetta se il nosto re leone avesse scelto un'altra squadra per vincere: chessò, il City, il Real, il Bayern, il Wolfsburg al limite (a proposito, dallo United c'è gente che se ne è andata. Ma in grandi squadre, non in Salkhazzistan nda).
Se ne va perchè vuole ancora vincere e siccome si smobilita lui non ci sta e vuole vincere ancora.
Perfetto. Giustissimo.

Ma se è così, cosa cazzo vai in una squadra che è la quarta forza del Minchiastan?
Vogliono farmi credere che se Samuel Eto'o si fosse proposto al City il Mancio non lo avrebbe accolto a braccia aperte mollandoci Tevez? Non ci credo manco se lo vedo.
Quindi, se uno a 30 anni antepone il denaro alle proprie ambizioni, un po' meno di simpatia da parte mia ce l'ha. Soprattutto perchè penso che - magari - non ha più voglia di sputare sangue. E allora, arrivederci e grazie.

E veniamo alla frase da aristocratici "quelli non dovevano nemmeno farli entrare".
Oh, a parte che le fortune di quei russi sono sospette quanto quelle di Abramovich (e pure di un presidente di una certa squadra di Milano, a dire il vero) pecunia non olet.
Se pagano, tanto, tutti sono i benvenuti.
Perchè gli affari si fanno in tre.
Se il giocatore non vuole muoversi non si muove. E noi all'Inter lo sappiamo bene.

A questo proposito, cari i miei "non dovevano manco entrare", se l'Anzhi si fosse presentato con 20 milioni per Muntari, o per Mariga, gli avreste chiuso la porta in faccia? Non li avreste nemmeno fatti entrare?
O li avreste accolti all'hawaiana, con il giocatore legato, impacchettato ed infiocchettato?


Meditate gente.. Meditate..

domenica 7 agosto 2011

AnatemaH

Il primo dell'anno.
Partiamo già con un bell'avada kedavra a tutti i disfattisti. Cambiare squadra? Chessò.. I cannoni di chudley magari..
No eh? Meglio spalare merda sull'Inter andando dietro a tabloid e prostitute intellettuali nostrane.


Questa sono io che mi faccio bella per venirvi a prendere.
Merde!

sabato 6 agosto 2011

Flash Supercoppa

"l'arbitro non se la sente di espellere gattuso".

È tutto in questa frase.
Le merde giocheranno ufficialmente in 12. Ne dubitavate?

Sono complottista e me ne vanto.