martedì 28 dicembre 2010

Un non figo non può allenare (l'Inter)
[quasi cit.]

Premessa. Questo è un post ufficialmente da donne.

Abbiamo di nuovo un allenatore "ufficialmente figo".

Finalmente guardare verso la panchina dell’Inter sarà di nuovo un piacere per gli occhi.

Niente di personale contro Benitez, lo sapete. Rafa - che Dio l'abbia in gloria - era bello  perché sedeva sulla nostra panca (a proposito, grazie di tutto, comunque sia andata due tituli in carniere li abbiamo messi. E questo conta per la storia e per il volgonzo).

Leo è figo di suo.

Ora, non è Josè, questo è evidente. Mourinho non è solo bello, è una sex machine a tutto tondo.
Comunque sia, anche Leonardo ha il suo perché, a partire da come porta le camicie slim fit.


Qualche dubbio su di lui come allenatore ce l’ho, se devo essere onesta. Lo scorso anno fu una sequela di luci ed ombre. Insomma, non è che Leotordo si sia già trasformato in L(e)ovinco. In questo, sposo perfettamente la linea troppo "carrista" e pericolosamente simil-gonza evidenziata dall'amico Watchdogs.
Tuttavia, credo che farà comunque bene, non fosse per il fatto che ora i nostri fabulous 11 non hanno più scuse; sono altresì convinta che se decidono di fare sul serio nulla sia ancora perduto.

Ma non è questo il punto.

Non oggi.

Il tema di oggi è la fenomenologia del figo-vincente-sulla-panchina-nerazzurra.
Ovvero: solo se sei bello puoi avere successo con la prima squadra di Milano.

Fateci caso.

Roberto Mancini


Josè Mourinho (arf!)



Gli unici mister che hanno vinto (a parte un Gigi Simoni d’annata) alla guida dell’Inter sono dei fighi della madonna.

Oggi è il turno di Leonardo Nascimento de Araújo..


..e speriamo che le dichiarazioni di Josè portino buono (o un avada kedavra non glielo leva nessuno. Che va bene tutto, ma l'Inter viene prima di ogni cosa. Anche dei miei ormoni). Quantomeno, potremo tener buono il vedovame con quello, visto che le palle, per quest'anno, me le ha già tritate più che abbondantemente.

Ma dicevamo.. La panca dell'Inter come ricettacolo di fighi.

Sarà il physique du rôle che richiede una squadra femmina (cit.) come la nostra..




 
 
 
 
 
 
 
 

Sarà l'aplomb da condottiero...

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Sarà un caso...
 
...ma io le manine le allungherei volentieri.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Inutile vi dica dove.

Muahahhahahahahahahahahahahahahha

giovedì 23 dicembre 2010

Caro Babbo Natale..





A: Egr. Dott. Babbo Natale
Circolo Polare Artico
Polo Nord
Finlandia

Cc: Ill.mo Gesù Bambino
The Stable
Betlehem
Israel


Caro Babbo Natale,

a dispetto di tutti quegli invidiosoni cattivi, perfidi e bianconeri che dicono che non esisti io ci credo.
Chi altro si prenderebbe la briga di portare da anni i doni ad un essere orribile come me, considerato che anche i miei genitori mi odiano?

Per questo, visto che anche quest'anno sono stata cattiva e ho fatto del mio peggio per essere anche acida e malvagia, passo ad elencarti i regali che vorrei ricevere sicura che premierai la mia buona volontà nel mantenermi sempre coerente.

Vorrei tanto:

La Barbie isterica



La macchina della Barbie


Il pupazzo grande dello sceriffo di Toy Story


Un fidanzato


Tifare per una squadra che vinca tutto

...ah, la tifo già? Cazzo, che culo!!! Cioè.. Sei troppo avanti!!!

Mi avanza un bonus allora..

Mumble.. 
Dunque...
Ehm..
Vediamo...




Che ne diresti di una Inter composta da meno dilettanti e più professionisti, presidente in primis?


Grazie.

Con immutata stima.
LaStefi

domenica 19 dicembre 2010

Livin' la vida Rafa


Sul tetto del mondo.
Nonostante una non campagna acquisti.
Nonostante tutto.
Nonostante le gufate delle vedove che, in cuor loro, speravano di perderlo questo Mondiale.

Rafa, IO TI STIMO.

Ti stimo perchè hai avuto le palle per dire quello che molti di noi pensano dall'inizio del campionato.
Ti stimo perchè avresti potuto vivacchiare in panca, forte del titolo che il presidente aveva posto come obiettivo primario della stagione, anzichè esprimere un pensiero scomodo ma vero.
Ti stimo perchè hai avuto le palle di accettare la nostra panca, ben sapendo di venire dopo il fratello di Gesù Cristo.

D'altra parte, caro vedovame, se Milito si è messo a battere cassa direttamente sull'erba di Madrid, potrà bene quest'uomo chiedere una rosa DEGNA, per competere in Italia e in Europa? O no?
Una rosa che contempli almeno un centrocampista, un cazzo di terzino sinistro (così da spostare Chivu centrale, il suo ruolo naturale, a coprire le eventuali défaillances dei titolari) e un attaccante esterno in grado di supportare Eto'o e Milito.
O pensate di poter ben figurare in Italia e in Europa (!!!) con Natalino, Obiorah e Materazzi?
Fatemi capire..
Il vostro idolo, dopo Manchester, chiese (ed ottenne) 5 giocatori.
E parlò dopo avere perso (e dopo una partita di andata oscena, alla faccia delle motivazioni).

Questo parla dopo avere vinto, rischiando anche in prima persona con l'esclusione di Stankovic (che, lui si, non si doveva permettere) e inserendo Biabiany per Milito e non si deve permettere?
Ma in che film?
Ma cambiare squadra, voi... Un pensierino? No eh?

Per me è stato zitto fin troppo a lungo.
Io mi sono stufata delle vostre stronzate sulla preparazione atletica. Voi, che nella maggior parte dei casi non conoscete nemmeno la differenza tra adductor e abductor machine (no, non ve la spiego).
Voi, che non avete nemmeno la più pallida idea di cosa sia la preparazione fisica.
Voi, che Rui Faria non è il genio e tutti gli altri merde. Perchè non è così.
Perchè IL metodo non esiste. Nemmeno quello della Montessori, per quanto mi riguarda, può fregiarsi dell'articolo IL, figuriamoci Rui Faria.

Più che altro mi chiedo, e vi chiedo: cosa avrebbe detto il vostro idolo - e quindi voi - se la sua campagna acquisti fosse consistita in "cessione Balotelli" + "rientro Biabiany e arrivo Coutinho"?
Fatevi la domanda e datevi la risposta.
Nel mentre, vergognatevi!

Grazie Rafa.
E scusa per questa gentaglia.

martedì 14 dicembre 2010

venerdì 10 dicembre 2010

mercoledì 8 dicembre 2010

Mi si è rotta un'unghia: è colpa di Benitez

Orlandoni, Zanetti (Natalino), Cordoba, Cambiasso, Biraghi, Santon (Biabiany), Motta, Nwankwo, Muntari (Mariga), Pandev, Eto'o.
Colpevole: Rafa Benitez

Siamo al delirio.. Mai viste tante vesti stracciate per una partita assolutamente INUTILE, giocata al gelo cercando di limitare i danni.


Ora, non so come andrà il Mondiale per club ma a questo proposito: ocio Massimo, che a minimizzarsi ci va un attimo. Che poi non eri tu quello felice per il campionato finalmente equilibrato? Cazzo vuoi adesso?

Potevi pensarci prima, tu con il suo socio all'80%, che forse il FPF era una cagata pazzesca (cit.)? Che forse, non eravamo una squadra fortissimi ma che potevamo migliorare? Magari puntellando i vari reparti, con un occhio di riguardo ai difensori di fascia?
Perchè no. Santon non è l'erede naturale di Maicon, proprio no. 

Non si è voluto spendere, questo è il risultato.

Delle seconde/terze linee poco performanti.

Ma torniamo alla partita di ieri sera. Premetto che v
edere in questa partita una possibile chiave di volta, emblema della stagione è, consentitemelo, da dissociati mentali..
E no. Non sarebbe stato più coerente schierare la primavera.
Perchè non è in lista Uefa.

Torniamo a ieri e ribaltiamo la prospettiva.

Brema.
Un freddo porco.
Un Werder ormai eliminato vuole almeno chiudere con una vittoria.
L'Inter, qualificata con una giornata di anticipo e seconda nel girone per via della differenza reti (grazie Santon) si gioca.. niente.
Per inciso, ricordo che l'anno scorso ce la siamo giocata all'ultima col Rubin Kazan, facendo figure non proprio dignitose a Kazan e in casa con la Dinamo. Barcellona manco la considero.

B
enitez schiera la formazione titolare, l'Inter vince, si infortuna.. chessò .. Lucio (che ho appena scoperto essere scarsino e solo grazie a Mourinho è sembrato un difensore forte).
Siamo nella merda.
Risultato: Rafa è un imbecille da cacciare perchè ha mandato al massacro la squadra per una vittoria inutile.
Ah, per la cronaca: anche Sneijder è un giocatore normale. Modesto quasi. E ha fatto anche un grande Mondiale perchè l'allenatore dell'Olanda era Mou travestito.

E allora? Siamo stati battuti da una squadra 11ma in Bundesliga. Ma riguardatevi la formazione. Qualcuno di voi ha la faccia tosta di sostenere che QUELLA squadra (O
rlandoni, Zanetti (Natalino), Cordoba, Cambiasso, Biraghi, Santon (Biabiany), Motta, Nwankwo, Muntari (Mariga), Pandev, Eto'o) è più forte del Werder?
Su, non siate timidi.. Alzate quelle manine..
Ah.. Nessuno..
Eh, ma mancavano le motivazioni.. Una squadra poco motivata è scesa in campo.

Bene. Sapete già come la penso sul motivatore motivante motivatissimo.


Per la cronaca: chi c'era nello spogliatoio di Istanbul nel 2007? Josè Mourinho? Così, per sapere chi ha spinto una squadra sotto di 3 gol a crederci..
Dicevo.. Andatevene cortesemente a.. cantare l'Aida.

Voi e le vostre motivazioni.
Perchè a Orlandoni, Zanetti (Natalino), Cordoba, Cambiasso, Biraghi, Santon (Biabiany), Motta, Nwankwo, Muntari (Mariga), Pandev, Eto'o mancavano solo le motivazioni..


domenica 5 dicembre 2010

Lettera aperta alla vedova




Premessa: ogni riferimento a cose e persone è puramente voluto.

Cara vedova,
sono oramai quasi quarantotto ore che mi triti le palle per la sconfitta di venerdì.
Confesso, provo quasi pena per te.
Per te che, di questi tempi lo scorso anno, spalavi tonnellate di letame su Josè Mourinho colpevole dell’umiliazione a Barcellona, che avrebbe dovuto prendere esempio dai cugin(astr)i e dalla loro “mentalità europea” (io lo chiamo culo cosmico, ma tant’è) che si erano praticamente qualificati, che avevano vinto al Bernabeu, che noi “notti così non ne vivremo mai” (lo spero bene: una sconfitta in casa con lo Zurigo me la vorrei risparmiare, almeno quella) oggi la colpa è solo di colui che ha preso il posto del tuo last-minute idol.
Oddio..piccolo inciso. Pure dopo Catania-Inter e Fiorentina-Inter i “Mou è un coglione” si sprecavano eh.. A voler essere razionali fino in fondo, lo scudetto lo abbiamo vinto grazie al suicidio della Roma contro la Samp, se proprio proprio..

Capisco quanto ti sia bruciato il deretano lunedì, dopo la débacle di Barcellona: ma come, il motivatore, il maestro di tattica, colui che con la bacchetta magica – se fosse a Milano – risolverebbe in un battibaleno tutti i problemi dell’Inter prende una scoppola storica al Camp Nou? 
Tu che mi hai stracciato la minchia per mesi con la storia della grinta “che deve darla l’allenatore”, come se i calciatori fossero dei subumani sottosviluppati che neanche Spielberg in AI (su questo prima o poi scriverò un post, per la serie “forse dire che uno ha le palle non è un complimento"), dopo quella partita che hai atteso per mesi, per sbattere in faccia a tutti la tua teoria sull’origine semi-divina di Josè Mourinho, ora sposti l’attenzione “solo” sul campionato che “non bisogna guardare il Real”? Come no? Io lo guardo eccome.

Per dimostrarti che l'unico allenatore che fa miracoli è impegnato col Betlemme.


Come se non sapessi che, a risultato invertito, saresti andato sotto casa di Moratti a urlare “riprendi Josè”?
Che poi, giova sempre ricordarlo, ha voluto andarsene lui pur avendo ancora un anno di contratto. Senza salutare. E ci ha pure provato a farlo aggratis.. Com’era? Clausole oneste per persone oneste? Ahi ahi ahi, Jojo..

Dicevamo..
Tu, che lo scorso anno “si giocava meglio col Mancio” e che due anni fa ti strappavi i capelli per la sconfitta in Coppa Italia con la Samp (in effetti, “Roby” l’avrebbe vinta. Peccato si sia fermato solo a quella, di coppa), tu che Mourinho era cattivo con Balotelli, che – poverino – “non sentiva la fiducia che invece gli dava Mancini” oggi rimpiangi colui che hai eletto a tuo idolo nel mese di Maggio, quando il contrario sarebbe stato solo fare una figura da pirla.
Orbene, avrei apprezzato di più tale coerenza che cotanto salto carpiato sul carro.
Anche se godo enormemente vedere certe persone che me ne hanno dette di ogni rosicare, dovendo riconoscere che su Mou e Balotelli avevo ragione io.
Sappiatelo: il vostro travaglio, la vostra bile, è per me motivo di orgasmo.

Ovviamente, venerdì abbiamo perso per colpa di Benitez.
No, cara vedova. Le tue battute da due soldi su JM te le puoi tenere. Come ti puoi tenere tutto quello che hai detto di lui, in negativo, negli ultimi anni.
Se scendessi al tuo livello, potrei dirti che il tuo Mourinho ha perso, di botto, la testa della classifica con una imBARCAta colossale, prendendo una lezione di calcio come poche da Guardiola.. Ma appunto, l’asilo l’ho finito da un pezzo.

Premesso che le colpe non sono mai tutte di una persona.. E’ forse colpa di Benitez se ci siamo ridotti a schierare Pandev-Biabiany? A voler essere cieca, potrei dire che la colpa è di Eto’o che ci ha lasciato in una situazione estremamente difficile, con quel gesto contro il Chievo. Ma non lo farò, chè il “gioco della colpa” non mi è mai piaciuto. Potrei dire che non è pensabile che una società che punta ad alti traguardi non si rinforzi, sapendo di avere una difesa avanti con gli anni e poco coperta, un centrocampo “fragile” e un attacco sguarnito da una cessione comunque importante. Poi, a volte, Rafa ci ha messo del suo con poca duttilità. Ma Mou ha giustamente avuto il suo tempo (A tal proposito.. ci andiamo a riprendere i commenti del dopo Inter-Manchester? Così, tanto per..). 

Diamone anche al nuovo mister.. Magari insieme ai giocatori che - dopo quella partita - chiese Josè, che dici?


Potrei lanciare la campagna “è colpa di Moratti” ma sarebbe da stupidi.

Non ho lanciato la campagna anti 4-3-3, tantomeno l’abbattete Quaresma. Non l’ho mai fischiato. Al massimo qualche vaffanculo, ma solo ex post.
E per la cronaca.. Tutti ‘sti pipponi sulla tattica atti a ridicolizzare Benitez avrebbero anche stracciato il cazzo. Ma siete interisti o supporters del JM Fc? No, tanto per capire eh.. Che tutto 'sto livore lo trovo fuori dal mondo. Benitez non ha "usurpato" nulla. Ha preso il posto, scomodo, di chi ha VOLUTO andarsene.
Così tanto per ribadire il concetto.
Ma se la tattica vi piace tanto, potreste farmi un bello spiegone sul partido di lunedì? Giusto per cambiare..

E tanto per essere chiara, non fatico ad ammettere che a me la cessione di Ibra non era andata giù. Ma mai, MAI, nel corso del campionato mi sono permessa di dire mezza parola contro Eto’o. MAI.
Questo per rispondere a chi osa/ha osato/oserà equipararmi alle vedove di cui sopra.

In ultimo, dedico un pensierino alle ormonate: quelle che disonorano le donne che seguono il calcio che scoprono improvvisamente di avere una laurea in scienze motorie, che sanno anche quello che i calciatori non sanno dei loro problemi fisici, che godono se l’allenatore dell’Inter viene sbertucciato dalla stampa e dai colleghi. La stessa stampa che, quando lo faceva col Mou, veniva definita “incartacozze”, per inciso, dimostrando così che i loro giudizi dipendono non da ragionamenti ma dal sex appeal dell’allenatore.
Per la cronaca – e l’amor di Dio – Guardiola sta bene dove sta.

L’ho già detto ma lo ribadisco ancora una volta e spero sia chiaro.
Io
Sono
Interista.

Io tifo Inter, non Mourinho, non Mancini, non Benitez.
INTER.Chi lascia l’Inter ha – nel caso – la massima stima e la massima gratitudine. Ma nessun rimpianto, se la scelta è stata sua.

E siccome ora il mio allenatore è Benitez, finchè Rafa siederà sulla panchina dell’Inter sarà bello.
E pure sexy.
Quasi quanto Ricky Martin.
Tiè.