lunedì 31 gennaio 2011

Perchè io l'avevo detto.. E c'ho le prove!

Che dire.. Dedicherei questo primo post - mentre preparo il post "vero" - alla mia personale auto-incensazione.

Non è da tutti averlo detto ex ante.







martedì 25 gennaio 2011

Moriremo tutti (cit.)

Ovvero: è crisi Inter!

Udinese – Inter 3-1.


Effetto Leonardo già svanito.
Crisi nera!
Voglio morire!

Ok, ok. Calma e gesso chè avete già svergato oltre il limite consentito.

Al netto del fatto che è evidente che servissero degli innesti di qualità già in estate (e io ve l’avevo detto. Ho le prove!) mi pare che, ai catastrofistiprontiasaltaresulcarroalmomentoopportuno (perché io lo so, merde!) sfuggano alcuni dettagli della “crisi”.

Quindi, facciamo un po’ d’ordine tra le minchiate sentite in questi giorni. In particolare, un solo individuo è riuscito a mettere insieme una tale collezione di bestialità senza farmi spulciare in giro che, quasi, lo ringrazio.

Primo! Siamo alla seconda del girone di ritorno. Gennaio. Mancano 17 partite + 1 recupero.
Questo scudetto NON E’ ANCORA PERSO. E non lo sarà finchè non sarà la matematica a dirlo.

Considerando che, degli ultimi tre scudi, due li abbiamo vinti all’ultima, mi sembra che ci siano dei discreti margini di miglioramento…

Abbiamo preso Ranocchia, pagandolo carissimo per non farlo giocare mai.
Ora, il ragazzo è il miglior centrale difensivo in prospettiva che ci sia in Italia. Pagato carissimo? Forse. Ma se diego e melo sono stati pagati 25mln a cranio, Ranocchia a 20 è regalato.
Senza dimenticare che è arrivato solo da tre settimane. Prima di dire che non gioca “mai” aspetterei un po’.

Ah, Leo, a questo proposito: schierami ancora Sciagura3 di fianco a Lucio e vengo a farti mangiare l’abbonamento. Così, tanto per...

Sciagura1 (Pandev) e Sciagura2 (Biabiany) non potevano rimpiazzare Balotelli. Verissimo.
Anche se nei miei insulti lo rimpiazzano benissimo (ndr).

Ma non divaghiamo.
Dicevamo, serviva un attaccante “vero”: non una scommessa, non un onesto pedatore. Questo, a mio avviso, l’errore più marchiano della dirigenza, assieme al terzino sinistro (e ad un centrocampista).

Ah, già che ci siamo, sfatiamo anche il mito di Balotelli “regalato” al City.
Ora, al di là del fatto che 23mln+bonus+premi di valorizzazione non è propriamente un regalo, quella valutazione è il giusto prezzo di mercato per un under 21.
A meno di non considerare una valutazione “normale” i 30mln per Sanchez, perché “questi sono i prezzi”.
Certo, poi devi trovare uno talmente pirla da accettarli, quei prezzi.
Perché il sig. Abramovich, sentita la cifra, ha risposto un cortese “Otvaly” e Sanchez sta ancora ad Udine, a quanto mi dicono..

E per la cronaca, Mario Balotelli non è stato “cacciato”: ha voluto andarsene. E visti i problemi fisici, non so quanto sarebbe stato utile alla causa quest’anno.
Ma a parte questo, non siate timidi e ditemi: avreste forse cacciato tutti i cattivoni dello spogliatoio e tenuto lui? Uno che ha osato buttare la nostra maglia? No, per sapere eh..

Capitolo Cavani.
Sveglia!
A DeLaurentiis è costato 16mln a rate.
Certo.
Scandite bene: A De Laurentiis.
A noi, Zamparini non lo avrebbe mai dato, se non per cifre iperboliche.
Io, 25/30mln per Cavani, non li spenderei. Voi, non so.
E si ritorna al discorso-Sanchez. 30mln è follia pura.

Potevamo avere Cassano gratis.
Ma manco se paga lui.
Volutamente maiuscolo: UNA SIMILE TESTA DI CAZZO, NEL NOSTRO SPOGLIATOIO, NON ANDAVA BENE.
PER UN CAZZO.
CI SIAMO LIBERATI DI BALOTELLI CHE ERA UN CAGACAZZO PER PRENDERE UNO PSICOPATICO?
MA ANCHE NO.

Tutto questo per dire che il catastrofismo imperante lo trovo ingiustificato: perchè tutti i pipponi su “io lo avevo detto” escono puntualmente fuori dopo le sconfitte.

Perché non ho sentito/letto nessuno dire certe cose dopo il Bologna?

Ah già. “Col Cesena si era già visto che..”
“Col Cesena” un cazzo. Col Cesena si era visto che con Sciagura 1, Sciagura 2 e Sciagura 3 contemporaneamente in campo non si può stare. Ma finchè abbiamo avuto, banalmente, Milito in campo, i bianconeri di Romagna hanno rischiato di essere sepolti sotto una valanga di gol. E la squadra girava. Altroché se girava.

Il problema è che serve un vice-Milito che apra gli spazi.

Questo, purtroppo, né Sciagura1  (che sniffa il Coccolino – cit.), né Sciagura2 (che ancora non ha capito dove sta, chi è, dove va) sono in grado di farlo.

Pazzini? Magari!!!

Comunque, tra tutte le Cassandre, mai beccata una che “io lo dico” ex ante.

Tutte, però, l’avevano detto “ex post”.

Per questo “moriremo tutti”.

Dedicato a chi si esalta dopo le vittorie e si taglia le vene dopo le sconfitte, dicendo che “solo gli incompetenti” potevano illudersi dopo la cinquina di gennaio. Io ci metterei la firma, non so voi.
Dedicato a chi spala merda su tutto e tutti, tirando fuori robe dell’altro mondo e poi salta sul carro del vincitore (perchè io non ho dimenticato tutto quello che si è detto di Mou fino ad aprile).

E dedicato anche alla Società che no, non “stiamo bene come stiamo”. E spero che lo abbiate capito.
Se io ho cacciato fuori il 20% in più per l'abbonamento, voi potete bene scucire qualche soldino per mettere a posto quello che non va.

Su, Massimo, non fare il pidocchio!


Eppure..
Eppure con 17 partite ancora da giocare, io non la vedo così nera.

Visti gli avversari.

Perchè noi siamo l’Inter e loro non sono un cazzo.

Si ringrazia lo sceriffo cheerleader (cit.) per l'immagine

mercoledì 19 gennaio 2011

giovedì 13 gennaio 2011

(Ri)lanciamo la Coppa Italia. Dalla finestra, magari..

Ieri sera, a San Siro.
Inter-Genoa: ottavi di finale di Coppa Italia con suggestiva rievocazione della abruzzese transumanza.
Curva dal secondo al primo verde, spettatori del primo verde al primo arancio.

Si gioca per la Coppa del Patriota (cit.) nel 150 anno dell’Unità d’Italia.

Banda dell’aeronautica per celebrare l’evento, con una stupenda performance “live” sulle note dell’inno di Mameli, che ha rischiato di essere coperta dall’improvvida (?) partenza di “Pazza Inter”, bloccata in tempo per non fare la figura dei giallozozzi.

Prezzi iper-popolari: 10 euro per un primo arancio, ingresso gratis per gli abbonati.
Un’ottima occasione per portare le famiglie allo stadio (cit.).
 
Che infatti era mezzo vuoto.
 
 

In sintesi: l'ennesima occasione perduta.

Passi il fatto di giocare a Milano il 12 gennaio.
Passi anche che la coppa Italia è sempre stata considerata la figlia della schifosa e - mi dicono- non si può pretendere il tutto esaurito: il perchè non l'ho mai capito visto che, per me, coppa Italia, Champions o Campionato pari sono.
Io ci sono. Punto.

Passi tutto, dicevo..
Ma benedetto cielo, cara Lega Calcio, che idea demmerda è giocare una partita, potenzialmente da tempi supplementari, alle ore 21???

Per mia fortuna vivo a Milano, a poco più di mezz'ora di macchina dallo stadio e a mezzanotte ero a casa, nonostante la nebbia avvolgesse via Diomede.
Immagino però i problemi che hanno dovuto affrontare le persone che non sono fortunate come la sottoscritta che, andata a letto dopo mezzanotte, ha potuto comunque alzarsi alle 7 e un quarto del mattino per andare a lavorare.
E tutto perchè, sia lodato Gesù Cristo, l'Inter ha vinto.

E se il Genoa avesse pareggiato al 93'?
Fischio finale, ore 22.51.
Aggiungiamo altri 30 minuti.
Ore 23.30.
Tremo all'idea dei rigori.

Scongiurato il rischio-congelamento sfiorato lo scorso anno col Livorno e giovedì sera con il Napoli grazie al clemente sig.Metèo mi domando, da donna autonoma ed indipendente quale sono: a che ora sarei arrivata a casa?
Ci sarei arrivata viva o avrei trovato sulla mia strada il maniaco del box?
E i non autoctoni?

Signora Lega calcio, capisco che oramai contano solo i tifosi-da-divano ma allora che lo si dica chiaramente.
Di questo passo, altrimenti, vi toccherà mettere i cartonati e pagare i figuranti perchè nessuno prenderà più parte a queste "competizioni minori".
Altra soluzione: perchè non giocare la partita in casa della squadra "minore"? Sicuramente un Genoa-Inter avrebbe attirato un pubblico più numeroso di Inter-Genoa, senza contare che Marassi ha una capienza inferiore a San Siro, con tutto ciò che ne consegue in termini di "buchi".

Ma giocare a San Siro per giocare a San Siro, visto che è giusto privilegiare la "testa di serie", si potrebbe agire con un po' di cervello.

Altro che rilancio!

Qui si rischia davvero di affossare una competizione. E' questo che volete?
Basta dirlo.

Ora, non pretendo certo che si giochi nel pomeriggio. Anzi.
L'affluenza sarebbe ancora minore per ovvi motivi. Però, considerando quanto sopra, iniziare alle 20.00/20.30 non sarebbe stata una pessima idea no?

In fondo, i TG vanno già in onda in forma ridotta.
Per venire incontro alle capacità mentali di Minzolini..

giovedì 6 gennaio 2011

Shall we start again?

Not in your own time (quasi cit.).

Now it's time.

No more excuses now!

Go and get them!

May the hunting begin!