sabato 15 aprile 2017

Come buttare un derby vinto in 10 minuti: istruzioni per l'uso

Un derby già vinto buttato nel cesso.
Ora, Orsato (Mr. "Vedrai, vedrai..." a Icardi a Torino, l'uomo-che-adorava-espellere-Mou) deve morire malissimo perchè mai nella vita avrebbe dovuto far battere quel calcio d'angolo. Sapete che su queste cose sono una belva.


Però, però...
Però cazzo. Non puoi buttare nel cesso un derby vinto. Al netto di Perisic che ha sulla coscienza il 3-0 che avrebbe davvero chiuso i giochi, questa mancata vittoria ha un responsabile ben preciso: il signor Stefano Pioli.
Come dicevo settimana scorsa, non è uomo adatto all'Inter. Una brava persona ma un provinciale cagasotto. Un mazzarri più simpatico, per certi versi.

Perchè è OVVIO che se non giochi 45 minuti prima o poi il gol lo prendi. E' ovvio.
Chiaro che non devi dannarti a segnare il terzo esponendoti al contropiede ma devi tenere la squadra alta, con la difesa avversaria sempre in allarmi, cercando di sfruttare i loro tentativi di segnare per prenderli in contropiede.
Invece...


Pioli che cazzo fa? Dopo 5 partite in cui ha panchinato Joao Mario (5 partite di merda, ricordiamolo eh!) per fare un favore a qualcuno, lo stesso qualcuno che ha osato spalare merda su JM per i 10 minuti giocati contro la samp manco fosse colpa sua, la sconfitta... Dicevo: Pioli, sul 2-0, toglie Joao Mario per mettere... Murillo!!!


Stai vincendo 2-0, sei l'Inter IN CASA e togli uno che ti tiene alta la squadra, in grado di gestire la palla per mettere un cristo di difensore e passare a 3 dietro?
Ma come minchia ragioni?



Poi, per l'appunto... Devi tenere palla, guardi la panchina, vedi Eder e Banega che si scaldano e tu cosa fai? Metti Eder al posto di Perisic?
Che il buon Ivan è in down pazzesco e tutto ma mettere Eder suggerisce l'idea di volerla giocare in 10 perché te la sei venduta. A proposito, Eder... Entri e fai cagare? Tu, che avesti il coraggio di fare l'offeso/Madonna oltraggiata quando De Boer ti ha tolto dopo una immonda prestazione a Bergamo (o era a Genova? vabeh, è uguale. E' il concetto che conta)? Proprio tu?


E poi, tanto per non farsi mancare nulla, Biabiany per Candreva. Che era l'unico cambio che poteva starci. Se fatto molto prima visto che il buon Antonio era morto a fine primo tempo.
Ma sempre per la logica di cui sopra, metti Gabigol che magari può sparigliarti le carte e sorprendere la difesa di quelli là.
Avevi tutte le carte in regola per vincere: tenevi alta la squadra e potevi far ripartire il contropiede. Sul 2-0 eh!
Sul DUE A ZERO.
A sette minuti dalla fine eravamo 2-0.


Invece no. Il normalizzatore si caga in mano e fa peggio di Gasperini in casa contro la Roma quando tolse Forlan per Muntari, sullo 0-0.
Non abbiamo fatto due passaggi di fila in tutto il secondo tempo; ed è ovvio se non hai chi la palla la sa gestire.
Poi vabeh, Handa che mi esce a cercare la Vispa Teresa sull'ultimo angolo è la ciliegina sulla torta.

Ah, a questo proposito, poi mi tocca leggere queste cose:





Poverino, non sapeva che le palle inattive fanno parte del gioco? Due gol su due palle inattive: a Ste', io due domande su come prepari le situazioni in settimana me le farei eh!
Chi cazzo deve dare indicazioni alla squadra, mia nonna?
Non riusciamo a battere decentemente un angolo o a mettere un cross. Niente di tutto questo.
Prendere quei quattro stronzi e metterli a calciare finché non imparano? Troppo rischioso per la riconferma?

Perchè, signori miei, forse il problema non era solo Frank de Boer. Anzi, era stato il primo a capire chi fossero le mele marce e a cercare di renderle inoffensive.
Frank de Boer, al quale il terzetto italo argentino ha fatto la guerra. Pioli è stato la loro scommessa, del DS in primis. A casa mia, quando si perde una scommessa, si va a casa. Senza se e senza ma. Perchè quando si è trattato di fare l'indispensabile salto di qualità, ha fallito.
Diciamocelo chiaramente: la finale di Coppa Italia era assolutamente alla nostra portata: ce la siamo giocata per colpa di chi ha voluto schierare Palacio dall'inizio, risparmiando senza motivo Icardi visto che la partita di Venaria, delle due, era quella che contava meno.

E io ve lo dico: ringraziamo la Madonna che quelli, il primo, l'han fatto passato l'80 o la perdevamo pure.

Last but not least: una nota a certi occasionali che vengono in curva.
Imparate a stare al mondo.
Perché se una ti chiede più volte di tacere, che magari non è il caso di tirarla e tu, stronzetto della minchia, sull'ultimo corner non pago delle cazzate che hai già detto e per le quali sei stato rimproverato dici "come al derby di andata" e quelli pareggiano, non puoi lamentarti se vieni buttato di sotto e preso a male parole.
Ringrazia il cielo che c'eravamo io e la socia e non due degli irriducibili o da San Siro uscivi rotolano, a calci nel culo.
E hai pure il coraggio di obiettare "siete due donne e dite brutte parole".
a) Mi pare il minimo, specie quando ti ho detto di stare zitto per tutta la partita
b) Se vuoi stare alla Scala vai in primo anello
c) Siccome non mi risulta sia vietato al genere femminile, invoco l'Altissimo - se del caso - come minchia mi pare. Specialmente se TU me ne dai motivo.
Ringrazia tuo padre che ha capito la situazione o, davvero, tornavi a casa con un setto nasale in meno.

Stesso messaggio ai menasfiga che affollavano San Siro oggi.
Quando vi si dice di stare a casa, state a casa. Siamo messi sufficientemente male da non essere in grado di annullare i vostri influssi negativi. Portate sfiga, fatevene una ragione.