giovedì 12 luglio 2012

Spegnete la luc(io)

Sorella vostra è stata promossa.
E come promesso, riprende ad aggiornarvi con le sue pillole di Verità.

Tanti argomenti da sviscerare ma avremo tempo.

Come anticipato, si parta dalla tragica vicenda-lucio.

Ora, miei cari che vi dilaniate.
Devo ricordarvi le orride prestazioni offerte dal nostro?
Un orrore che ha trascinato nel baratro - passi Ranocchia, che troppo spesso si è preso colpe non sue - ma anche Samuel?
No dico.
Samuel.
Walter Samuel.
The Wall.




E' riuscito a far fare delle figure di merda epiche a Samuel.
S A M U E L
La domanda più ricorrente quest'anno, a gol preso, è stata "dove cazzo era Lucio?"
Non può essere un caso.

Ora, al di là dei martellamenti, vediamo di analizzare con lucidità la situazione.

Lucio aveva rinnovato lo scorso anno a 4.5 mln annui.
Ha rifiutato la richiesta della società di spalmare tale stipendio su più anni di contratto.
Strano come i pacta siano servanda solo quando c'è da prendere: quando fanno stagioni di merda non si riducono mai lo stipendo.
Anche solo per un esame di coscienza, i soldi, Lucio, li avrebbe dovuto sborsare lui per i cristoni che mi ha fatto tirare.

Bene.
Non si diceva "siamo vecchi", "bisogna rinnovare", cazzi e mazzi?
E mo' che rinnovano?
Cazzo volete?
E Lucio no.
E questo no.
E quello no.

Cazzo facciamo? Mettiamo su una colonia? Una formazione over 30?
Ditemelo voi.

Partiamo dal punto di vista tecnico.
La coppia di centrali va rinnovata. Wally non sarà eterno.
Ma il ricambio va genstito gradualmente. Pensare di sbatterci due giovani è da folli.
In quest'ottica "nave scuola" chi ritenete più adatto?
Samuel o Lucio?
E ancora: dovendo rinunciare a uno dei due centrali, quanti di voi avrebbero lasciato andare The Wall?
Su, alzate le manine.
Come?
Nessuno?
Ma guarda...

Poi ci sono gli strateghi.
"Eh, ma aveva rinnovato un anno fa, hanno sbagliato strategia".
Perfetto.
La soluzione qual era?
Perseverare nell'errore?
Buttare 18 milioni in due anni per scaldare il seggiolino una tribuna?
No ma.. Geniale!
Dei veri maghi della gestione aziendale, non c'è che dire.

E per chiarire: i tifosi possono/devono essere riconoscenti: le società gestite professionalmente no. In fondo, per anni Moratti si è preso del dilettante proprio per questo no?
Senza dimenticare che - magari eh! - la riconoscenza dovrebbe essere reciproca.

E invece?
Il signor lucio rescinde e va dai gobbi.
Ora, è evidente che era già daccordo da mo' perchè una simile intesa non si raggiunge in due giorni. (per inciso: bella professionalità. bella correttezza, mi congratulo!).
E' anche evidente che preparo i popcorn nell'attesa di vederlo partire e perdere palla sulla trequarti avversaria lanciandone il contropiede.

Ma è ancora più evidente che non capite una fava quando dite "dovevano mettergli una clausola per non farlo andare alla j**e".
A BBELLI!!!
Per inserire una simile clausola in una risoluzione consensuale è necessario pagare una buonuscita: non esiste che io rescinda un contratto e pretenda, aggratis, di decidere cosa dovrà fare l'altra parte una volta liberata dall'obbligazione con me.
Dove cazzo eravate quando spiegavano educazione civica a scuola?
Al cesso?
O forse.. Avreste pagato la tangente?

Ah, lucio.. Informazione di servizio.
Ho parlato con Dio, che - chi mi conosce lo sa - è mio zio e mi ha detto che lui non approva assolutamente la tua decisione di violare l'ottavo comandamento e che no, non ti autorizza nè, tantomeno, te lo ha suggerito.
Quindi piantala di millantare credito e assumiti le tue responsabilità: sei semplicemente uno str**zo!

Quanto a me, che dire?
Confesso che un po' mi dispiace per il suo crociato...

Ma forse anche no!