venerdì 15 febbraio 2013

Biancaneve la darà ancora al Principe

Avevo pensato a te durante il derby che ci regalò adriano con un colpo di mano.
Soffrimmo fino alla fine.

E pensai: “se al posto di culone - che si stava mangiando l'impossibile - ci fosse stato Milito saremmo stati almeno 4-0 al 10’ del secondo tempo”.

E sei arrivato.
Tra lo scetticismo di molti, che ti preferivano Acquafresca (no, non era solo bargiggia).
Al primo anno ci hai fatto vincere tutto.
Hai dimostrato di essere un giocatore con una intelligenza tattica fuori dal comune. Forse per questo, ti ho anche perdonato quell'infausta uscita nel post-partita di Madrid.

Il secondo sembravi bollito.

Il terzo, dopo un orrido e vergognoso "bidone d'oro" sei tornato.
A dicembre. E gliel'hai fatta ingoiare a suon di gol, quell'infamia.
E ho voluto la tua maglia.
La prima - non replica - col numero di un giocatore.
Ho voluto quella 22 che ne aveva piazzate tre (+1) al derby.


E io c’ero.

Che ti devo dire Principe.
Non ce la faccio ad adeguarmi al clima da tregenda.
So che è un infortunio brutto, molto brutto.
Ma cosa ci posso fare?
Io ho fiducia in te.
Principe.. Io ti aspetto.

Biancaneve