venerdì 18 maggio 2012

Specchio specchio delle mie brame, chi è il più p**la del reame?

E’ finito il campionato.

Ricomincia la stagione di Pillole&Minchiate.








Anche se la news di oggi sarebbe più da Calci-in-culo-non-avete-proprio-un-cazzo-da-fare.

E’ di ieri la spettacolare news sulla home dell’incartacozze rosa.


E già pensi alla solita vetrina che starebbe molto meglio su Chi che su una testata che si autodefinisce “sportiva” ma vabbeh.. La commistione di generi è il sale della (sotto)cultura di oggi.

Poi continui a leggere e...


..e scopri che non si tratta della solita, insulsa, fotogallery ma di qualcosa di peggio.

"L’Europeo si avvicina e l’attesa cresce. Per ingannarla, in combutta con quegli allegroni irriverenti di Extra Time, abbiamo pensato a un precampionato a tinte rosa, nel senso di femminile più che rosa Gazzetta: l’Europeo delle wags. E questo lo giocherete voi lettori con i vostri voti."

No, dico..
Ma siete scemi?

Ma dove siamo, alla sagra del cinghiale di Pennapiedimonte?

Certo.. “In combutta con quegli allegroni irriverenti di Extra Time, abbiamo pensato a un precampionato a tinte rosa, nel senso di femminile..”.

No, dico, stronzi!

Avete pensato a quanto di più becero e maschilista possa esistere: la pagella delle fighe.

‘Ste robe le facevano i miei amici al liceo: la stecca con tutti i nomi di “quelle che mi sono fatto”, condita da una serie di giudizi su tette-culo-gambe-usodellalingua.

Ma appunto.
Liceo. Età media 16/17 anni.

Ora, capisco che ai miei lettori di sesso maschile la cosa possa suonare come una goliardata e nulla più (in quel caso, vi consiglio di ri/leggetevi questo) ma davvero siamo fuori dal mondo.
Io davvero vorrei conoscere CHI ha inventato questo geniale concorso.
Altro che firmarsi come gasport.
Anche se capisco che non sia facile palesarsi al mondo quando si propongono iniziative di questo livello.
Per la serie: abbiamo proprio una fava da fare in redazione.
Certo, temete riduzioni del personale..
A meno che la redazione online non sia stata invasa da orde di stagisti quindicenni...

Si fa un gran parlare di pari opportunità, di dignità, di mercificazione della figura femminile e poi?

Il primo quotidiano sporCHivo italiano se ne esce con un “meccanismo è molto semplice e ricalca quello di Euro 2012. Per ogni nazionale impegnata in Ucraina e Polonia abbiamo individuato una bellezza, moglie, compagna, fidanzata o flirt di un calciatore convocato, e le abbiamo raggruppate in 4 gironi, gli stessi del torneo. A questo punto scendete in campo voi: avete una settimana per votare la vostra preferita di ogni girone (dunque ne potete/dovete scegliere 4) e fra 7 giorni verrà stilata la classifica. Passano le prime due e gli accoppiamenti dei quarti di finale ricalcheranno lo stesso meccanismo dell’Europeo, cioè incroci fra prime e seconde. Altri 4 giorni di tempo per votare le preferite delle 4 "partite" e vi renderemo note le semifinaliste, e così via fino alla finalissima.”.

Già mi immagino le frotte di lettrici (è un precampionato a tinte rosa, no?) pronte a votare. A scannarsi per decidere chi sia la wag più bella.

Certo, come no?

Immagino anche che le immagini rappresenteranno tutte le fanciulle concorrenti abbigliate come pie madri di famiglia.

La foto della sig.ra montolivo, pubblicata a mo’ di esempio, ne è una chiara anticipazione.

Orbene signori.
Questo non è moralismo.
Questa non è invidia.
Non è gelosia.

Solo, una richiesta di parità di trattamento.

Statuito che trovo questa inizativa una minchiata sessista galattica. Ma visto e considerato che avete del tempo da perdere, se volete davvero regalarci un precampionato “in rosa”..

VOGLIAMO ELEGGERE ANCHE NOI IL GIOCATORE PIU’ FIGO DELL’EUROPEO!!

Coi gironi, gli scontri diretti e tutto il resto.
E mi raccomando: le foto con gli addominali bene in vista.

Grazie.
La Direzione.