lunedì 28 gennaio 2013

Obiettivo salvezza.. Fatto!


Ieri è andata in onda "la sagra della cagata".
Molto bene, benissimo.
Per fortuna, davanti a pochi intimi.

(C) Chiara
E già a questo proposito mi girano.. Perchè dalla poltrona sono tutti bravi a criticare.
Al netto di quello che ho scritto sui posticipi e sul calendario fatto alla cazzo dalla Lega (come suggeriva un mio amico, ci pagassero in proporzione ai passaggi in posticipo potremmo permetterci Xavi e Iniesta) non è possibile giocare sempre per pochi intimi.

Ognuno ha la sua scusa ma, chissà com'è, quando ci sono i big match c'è da fare a botte per i biglietti.
Calendario o non calendario.
Freddo o non freddo.


Mistero!

Comunque siamo salvi.
Ed è già un risultato.
Lo scorso anno, non era così.
E visto che quasta statistica è stata tanto di moda ve la ripropongo..

Vabeh, tutta sta introduzione per dire cosa penso IO.
Come la vedo io.
Quella filosocietaria per intenderci. Che scrive su indicazione della società.  E lo fa così bene, le rende così tanto, che la spesa se la paga coi ticket restaurant.

Partiamo da me.
Sono una persona mediamente molto fredda. Distaccata.
Non sono simpatica. Almeno, non di primo acchito.
Altezzosa spesso.
Sto sui coglioni a un sacco di gente, al primo approccio.

Alle cose, ho lo stesso approccio che mi si richiede sul lavoro.
Deformazione professionale?
Forse.
Sicuramente freddezza da palcoscenico.
Non ho l'abitudine di dare fuori di matto se una cosa non va.
Analizzo, cerco di vedere il buono e di correggere i difetti.
L'I(ns)terismo non fa per me.
Almeno, non per il calcio. Tranne quando vedo riapparire la mafia bianconera.

Buttare in merda non è mia abitudine.
Anzi. Se mi fanno girare le ovaie con questo atteggiamento mi viene spontaneo reagire con la contraerea.
D'altra parte, non puoi nemmeno ragionare con un simile interlocutore.
Dal quale certe critiche me le sare aspettate durante la striscia di vittorie. Le avrei ritenute più credibili.

Spiegato l'approccio, vi dico cosa mi aspetto io da quest'anno.
Niente.
Assolutamente niente.



Mi aspetto che sia un anno zero, interlocutorio.
Utile per fare crescere un allenatore.
Buono per lanciare e consolidare alcuni giovani e per cercare di fare acquisti in prospettiva.
A giugno! Non a gennaio.
Perchè trovo assurdo tradurre il "se non troviamo qualcosa di meglio inutile spendere" di Stramaccioni con "ha detto che siamo a posto così".
No, non ha detto questo.
Ma appunto, si compra solo per migliorare.
Comprare per comprare, tanto vale prendere un altro Jonathan.
Sarà mica questo, no?

Anche perchè sento tanto parlare di "di meglio", di "non svenarsi" di "pezze al culo" ma nomi fattibili zero.

Interessanti anche gli estimatori dell'ultim'ora di Coutinho.
Io, che ho sempre rischiato di buscarle per averlo difeso e sostenuto in quel del Meazza, mi trovo ora in compagnia di gente che fino a tre giorni fa: "sono tre anni che lo aspettiamo, adesso basta!".
Ma andate affanculo eh! che fino a due giorni fa appena prendeva palla erano insulti.
Il mio massimo è stato "DALLA!" perchè il buon Philippe ha la mania di tentare sempre un dribbling di troppo.

Poi aho! Se Sneijder va via a 7.5 "Società di merda, non sa vendere" mandando a puttane la famosa legge della domanda e dell'offerta.
Se per Cou che, è comunque un prospetto, te ne offrono 13 (!!!) dopo che lo hai pagato 3 "società di merda, danno via i giovani".

Oppure "Inter su Paulinho".
Commento: "non lo conosco ma non mi convince".
Prego?
(Per non parlare di quello che sentii del Guaro lo scorso anno, ma questa è un'altra storia).

Poi, il capitolo Football Manager.
Prima di sparare a zero mi viene spontaneo pensare che l'allenatore abbia qualche elemento in più per giudicare rispetto a me seduta sul seggiolino/divano.
Mercoledì, 70'.
Gargano per Benassi.
Ovviamente partono gli insulti all'indirizzo del coglione che non ci sta capendo un cazzo.
Peccato che Benassi avesse i crampi.
Fermarsi un attimo a riflettere anzichè partire lancia in resta?
Pareva brutto?

Ora ripeto.
Si parla tanto di progetto, di tante cose.
Ma un progetto prevede anche pazienza.
Pazienza (molta), cazzate (tante), problemi insormontabili. inversioni a U.

Troppo spesso, invece, mi pare che "progetto" venga inteso come "ok, due mesi di rodaggio e poi asfaltiamo tutti".
Non è così. Non funziona così.
Specie poi quando leggo "eh, la Roma si che ha il progetto".
A parte che parecchi giovani stavano in serie A già lo scorso anno, fareste scambio col progetto E (e sottolineo E, congiunzione) la posizione in classifica della roma?
Con un allenatore che rischia di saltare?
Io no.
Con tutta l'ammirazione che ho per Zeman, nonostante tutto, no.

Poi leggi di milanisti che rosicano perchè tu hai preso Handanovic, Juan Jesus, Ranocchia, Cassano, Guarin, Palacio e ti chiedi come si faccia a gettare tutto nella spazzatura.
Leggi che i gobbi - che guarda un po'! - quando giocano in 11 non sono lo squadrone descritto in certe discussioni hanno preso Anelka (roba che, a farlo noi, Branca lo avrebbero impiccato) e pensi che forse, il problema, non è solo l'Inter ma del forte ridimensionamento del calcio italiano.

Non siamo più un prodotto appetibile
Non possiamo competere con l'estero.
Vuoi per la loro lungimiranza della gestione del prodotto-calcio, vuoi perchè nessuno sceicco/magnate russo verrebbe a farsi pigliare per il culo dalla mafia che gestisce il tutto.
Di fatto, è così.
Mica posso farmi venire l'ulcera pretendendo l'impossibile.
Chiudi per Lucas, arriva lo sceicco e offre 20 milioni in più. E che vuoi fare?
Incazzarti? Insultare tutti?
E poi?
Che hai risolto?

Se è solo per lo sfogo, la kick-boxing è ancora meglio.
L'ho fatta e ve la consiglio.
Fa anche dimagrire..

Quest'anno ho fatto l'abbonamento senza attendermi nulla.
Conscia delle difficoltà. Dei problemi. Dei drammi.
Se qualcuno si aspettava qualcosa di MOLTO diverso, viste le reazioni, forse, dovrebbe rivedere le proprie priorità.

Mi dicono che il curling sia entusiasmante, a saperlo capire..