lunedì 7 ottobre 2013

Del bel vender non fu mai (abbastanza) scritto

Ovviamente vi siete letti tutto e il contrario di tutto sulla partita di sabato.
Ogni aspetto è stato sviscerato.
Quindi non perderò tempo a ribadire che leggere i tabellini senza avere visto la partita non è mai segno di intelligenza e che ieri si sono concretizzate tutte le mie perplessità. Ma solo per pura fortuna perché io non capisco un cazzo di calcio.

Ma non ero l’unica.
Sabato sera, una carinissima coppia di fidanzatini bimbiminkia rischia la morte per lancio-dalla-tribuna.
Passi che arrivi tardi ma, domineiddio, sbrigati a sederti perché stare in piedi davanti a me e alle mie socie mentre selezioni accuratamente il posto ove posare le tue terga NON è una grande idea.
Poi, parte il bimbomikismo allo stato puro. Incuranti della partita, i due deficienti iniziano una serie di autoscatti imbarazzanti (10 a 1 che questi hanno il profilo FB condiviso) che culminano con lei che si alza per fargli una foto con match sullo sfondo. Il tutto, ovviamente, a partita in corso.
E già li ti sale la carogna.

Poi, ci sono quelli che decidono di andarsene al 35’ del secondo tempo.
Ora, a parte che – mediamente – la partita la si guarda fino alla fine – se te ne vai, TE NE VAI.
MA TE NE VAI PROPRIO.
Non mi passi davanti magari fermandoti perché c’è una azione potenzialmente interessante, levandomi la visuale.
TE NE VAI.
Se vuoi usicre prima dal parcheggio, ti levi dal cazzo. Ma ti ci levi proprio.
Non ti piazzi lì ad intasare l’uscita. Perché non uscirai prima. Uscirai comunque quando usciranno tutti gli altri, se aspetti il fischio finale. Coglione.
Tanto vale che tu stia al tuo posto senza svergare.
Una famiglia rischia di essere scaraventata giù dalla gradinata da Donna G, giustamente indispettita dal loro fermarsi in piedi, davanti a noi, per seguire non so cosa (e si sono pure offesi, i minchioni). Non te ne stavi andando?
 

Bene, assolto l’inciso folkloristico, volevo focalizzarmi su uno dei miei argomenti “seri” preferiti. La scandalosa gestione della vendita dei biglietti per la partita.

Quest’anno, per scelta politica, cito dal sito inter.it “I biglietti di Terzo anello Rosso e Verde verranno messi in vendita solo per le gare con Milan e Juventus oppure una volta esauriti quelli di Secondo anello”.


Ora, signori miei. volevo innanzitutto stringere la mano al genio che ha elaborato la nuova procedura di acquisto sul sito, per la quale è necessario CLICCARE SU OGNI SINGOLO SETTORE per verificare le eventuali disponibilità.

Cliccare
su
ogni
singolo
settore.



Già prima era uno sbattimento far comparire il mouse over su ogni singolo settore ma doverci addirittura cliccare è roba da medioevo.

Non sarebbe più semplice – per esempio – rendere grigi (o di un colore meno brillante) i settori esauriti, lasciando colorati quelli che presentano delle disponibilità?
Così, tanto per suggerire qualcosa…

Ma soprattutto, con tutti questi vuoti al primo blu, come cazzo è possibile che fossero in vendita solo le curvette laterali del primo arancio e del rosso?, dando ad intendere che 1 blu e 1 verde fossero esauriti? (E vi garantisco che anche il 1 verde NON era esaurito). 


Sempre la solita storia comunque.

Vi racconto un simpatico aneddoto.
Anno di grazia 2006/2007, 97 punti, ultima di campionato. Mi trovo a dover acquistare i biglietti.
Per motivi contingenti (leggi mutuo) in quegli anni non ero abbonata – avrei rinnovato la promessa di fedeltà ai miei 11 uomini l’anno seguente – così decido con pazienza di presenziare all’ultima di campionato (dopo l’annullamento della IMMONDA “Notte stellare”, sulla quale ci sarebbe da aprire un capitolo a parte.

Siccome sono buona, vi riporto solo lo stralcio più succoso.

L’Inter è campione d’Italia.
RCS Sport presenta "Notte Stellare", la grande serata organizzata ed ideata da RCS Sport per il 15° scudetto nerazzurro. Stadio "Giuseppe Meazza" in San Siro, martedì 22 maggio 2007, insieme con artisti, cantanti e attori nerazzurri come te.

Prezzi biglietti (!!!!!)
Tribuna Onore Rossa Posto Numerato 170
Tribuna Rossa 1° Anello Posto Numerato 130
Tribuna Rossa 2° Anello Posto Numerato 50
Primo Anello Posto Unico 30
Secondo Anello Posto Unico 27
Terzo Anello Posto Unico 20


Ecco. Rendiamoci conto.
Orbene, Sorella vostra, tastiera alla mano, alle 8:00 del mattino è già davanti al PC per assicurarsi l’opportunità di scegliersi un posto all’apertura delle vendite. -5, -4, -3, -2, -1, 0!
Vendite aperte e.. ZAC! Solo primo rosso e primo arancio, per la modica cifra di 80/110 euro.

MA COL CAZZO PROPRIO!
Ora, passi che BPM non avesse le capacità informatiche per fare un deploy di tutti i settori contemporaneamente (d’altra parte, i fornitori ce li scegliamo col lanternino, basti pensare al disastro della Supercoppa Europea – tacendo di Jakala) ma non è scientificamente possibile che all’apertura delle vendite siano disponibili solo i due settori più costosi.

Se mi fossi svegliata all’ultimo sarebbe stata colpa mia e avrei dovuto accontentarmi ma così no.

Decido che è una sfida personale tra me e BPM. Una finestra sul lavoro ed un’altra sempre aperta sul sito dell’Inter, in uno spasmodico crescendo di refresh..

F5
F5
F5
F5

Alle 19:02 del giovedi antecedente la partita, esattamente 4 giorni dopo l’apertura delle vendite, saltano magicamente fuori alcune disponibilità in secondo rosso.

E’ il mio momento.
Acquisto completato: ci sarò.

Ma mi dico: mai più.

Sono passati 6 anni e non è cambiato nulla.
Se possibile le cose sono peggiorate.

Hanno lucrato sulla nostra passione vendendoci a caro prezzo il sogno di una vita, privilegiando chi non aveva mai visto rotolare un pallone ma era “amico di” o aveva semplicemente la possibilità di buttare lo stipendio di un mese per un volo + biglietto.

Vogliamo fare gli anglosassoni ma di anglosassone al Meazza, ci sono solo i prezzi.

Almeno lo fossero i cessi..