lunedì 16 aprile 2012

E io pago... (quando il bel tacer non fu mai scritto)

Non volevo scrivere nulla sulla morte di Piermario Morosini.
Un po' come per il Sic.

Poi c'è quel "qualcosa" che ti fa scattare il desidero di dire la tua.

Per il Sic fu un pensiero assai positivo trasmessomi da mio cugino, oggi è lo schifo per quanto ho visto nel week-end.

Consentitemi però una precisazione: si susseguono morti di atleti giovani.
E' uno dei commenti più diffusi che ho sentito.
E' vero.
Ma è altrettanto vero che le regole non sono uguali in tutta Europa.
Da noi vengono fermati calciatori che in altri paesi hanno sempre ottenuto l'idoneità sportiva: penso ai casi Kanu, Fadiga.
Penso a Domenico Fioravanti al quale il Coni ha negato l'doneità mentre per la Federazione USA sarebbe stato abile ed arruolato.
Tanto per fare chiarezza.

Ma torniamo al vomito e all'incazzatura fuori da ogni controllo di cui all'incipit.
Causa: il circo mediatico scatenato da questa tragedia.
Per una volta che si è usciti dall'ipocrisia del "the show must go on" con una Figc che decide in mezz'ora, senza se e senza ma, ci siamo trovati di fronte ad una serie di "ma", di "però".. Tutti i distinguo tipici del paese del benaltrismo quale siamo.

No perchè se la filosofia è "lo spettacolo deve continuare perchè muore un sacco di gente" allora mi chiedo: perchè fare funerali? Perchè soffrire se qualcuno che amiamo se ne va?
Con tutta la gente che muore è solo uno spreco di tempo e di denaro.

"The show must go on", con tanti saluti al concetto di pietà e rispetto.
Avrei trovato molto più ipocrita sospendere solo Udinese-Inter e giocare col lutto al braccio - col minuto di silenzio rovinato dai soliti noti - che non la sospensione.
E' vero. Si muore ogni giorno.
E allora?

Per una volta si è fermato il circo.
Dove sta il problema?
Magari può spiegarmelo boban, sostenitore della teoria sopra citata.

E già li mi stava salendo la carogna.
Sembrava che ai professionisti del calcio parlato mancasse l'aria all'idea di avere un week-end senza sparare cazzate.
E quindi.. Cosa c'era di meglio che buttarsi come avvoltoi sulle immagini di Morosini?
Sguazzare nella storia difficile di questo ragazzo.
Aprire le home page con foto disgustose, all'insegna del "clicca qui per vedere la fotogallery", "lo strazio della fidanzata", "il video dei compagni al pronto soccorso" (e immagino non abbiano tolto i consueti 12 secondi di pubblicità obbligatori da sorbirsi per vedere il video).

Ma domineiddio.. Ma dove minchia è finita la decenza?
Questo non è diritto di cronaca.
Questo è puro sensazionalismo.
Cosa aggiungono quelle immagini alla tragicità dell'evento?
Nulla.
Assolutamente nulla.

E infatti, torno a casa sabato sera e...




Ditemi se questo non è sciacallaggio allo stato puro.
E poi?
Il prossimo passo quale sarà?
Il sondaggio sulle cause della morte?
Una fiction interpretata da un tronista di mariadefilippi?

Per la cronaca: dico sciacallaggio per non beccarmi querele, sia ben chiaro.

Ed è di oggi un comunicato del Livorno, talmente banale da apparire superfluo..

L'A.S. Livorno Calcio a nome della famiglia Morosini chiede, gentilmente, a tutti i media i nazionali e mondiali di non riproporre più le immagini (video, foto) dell'attimo in cui Piermario cade in campo e degli attimi successivi dei soccorsi nella partita Pescara-Livorno del 14/04/2012

Poi ti leggi per caso su twitter (prendo lui come campione perchè è stato davvero quello che più mi ha fatto sanguinare gli occhi) il signor sandro sabatini di sky che


Vergogna..
Mi parla di vergogna...
"Vergogna" per una discussione tutto sommato giusta, visto il precedente del rinvio dovuto alla serrata della prima giornata e alle regole vigenti. Che poi, in realtà non si dovrebbe nemmeno discutere visto che il regolamento parla chiaro. 
Però è una "vergogna".

Invece questo è normale, giusto?


Quando l'ho letta non volevo crederci.
Per scrupolo ho chiesto anche a Mamma Baderla, 30 anni in radiologia, per sapere se fossi io pazza ad indignarmi.. Per fortuna mi ha dato ragione.

E la risposta della vostra simpatica Sorella non si è fatta attendere


No, dico.
Mi pigliate per il culo?
Ma davvero?
Cioè.. Secondo voi, da come uno cade, si possono stabilire le cause della morte?
E allora che cazzo facciamo le autopsie?

Insomma, signor pubblico ministero di Pescara...
Si aggiorni.
La medicina legale ora viaggia via satellite!

Cosa dispone accertamenti medico-legali, esami approfonditi?
Si sintonizzi sul 200 di Sky che, in diretta, un medico, osservando il modo di cadere di Morosini, le svelerà senza ombra di dubbio le cause della morte.

Perchè è come le gocce di sangue: a seconda di come cadono si capisce la dinamica del delitto.
Peccato che siamo sul 200, appunto, non sul 117.

Quando l'arrampicarsi sui vetri è causa di cadute di immagine e, consentitemelo, di dignità..
Perchè una giustificazione del genere è davvero fuori dal mondo.

E io, a questi, gli pago pure lo stipendio..