mercoledì 23 novembre 2011

Quando il DNA (europeo) non perdona..

Qualificati senza neppure scendere in campo, questo è dna europeo (autocit.).Archiviata la pratica primi-nel-girone-di-Champions senza troppi patemi, nonostante il tifosame sempre molesto.

Devo dire la verità: avuta notizia della vittoria del Lille mi sono assai rilassata. Ebbene, dalle 21:00 alle 22:00 ho fatto zapping tra Sky sporc e Lady Channel.
Era la penultima puntata di Cuidado con el angel, potevo mica perderla?


Un lavoro davvero notevole, per la cronaca. Se non avete pregiudizi razziali, ve lo consiglio. (Tra parentesi, per la prima volta dopo anni l'attore protagonista - William Levy - oltre ad essere un figo spaziale sa pure recitare).

Primo gol di Ricky Er Moviola, in costante miglioramento.


Alla facciazza di chi lo aveva già bollato come pippacostataunsaccodisoldi.

In più, se si fa la nomea del lento, possiamo utilizzarlo senza timore di gialli quando c'è da perdere tempo prima di battere un corner, no?
Se poi, nel mentre, si velocizza ancora un po' siamo a cavallo!
Magari non sarà Maradona, ma se alza ancora un po' il livello ed entra sempre più nell'ottica del calcio italiano, per forza di cose diverso da quello sudamericano, può fare bene.
D'altra parte, se lo voleva l'Arsenal dal quale (cito testualmente) "bisogna prendere ad esempio" (ma non ditelo al tizio dietro di me che vuol fare calciomercato all'obitorio) un motivo ci sarà.

Il vantaggio dura poco ma la sfortuna ci mette comunque lo zampino visto che il pari di quei culoni dei turchi (ricordiamolo: all'andata, 16 tiri in porta ad uno per noi. 1-0 per loro con gol in fuorigioco) nasce da una deviazione del buon Wally su tiro del gemello scemo della famiglia Altintop.

Potrei anche cessare con il boicottaggio e ricominciare a mangiare kebab..

Solita ansia da Lucio DALLA e non fare cazzate (e non contagiarmi Nagatomo che è meglio).

Comunque, massimo risultato (primo posto nel girone con una partita di anticipo, nessun infortunio) con il minimo sforzo.
Inutile ammazzarsi per vincere una partita quando il pari era un risultato più che soddisfacente.
Secondo tempo giocato non benissimo ma squadra comunque in netto miglioramento.
La cosa importante, ripeto, era portare a casa la qualificazione senza infortuni e senza troppi sforzi.
Così è stato e tanto basta.

E a questo proposito, cari i miei tifosotti, mi rivolgo a voi.
Si, VOI!
Fate la santa cortesia di non fracassarmi le ovaie con la prossima partita che sarà assolutamente INUTILE.
Se Claudione schiererà ragazzini, cazzi e mazzi non svergate

Siamo primi nel girone.

A prescindere.
Anzi, potrebbe essere l'occasione buona per far fare un po' di Euroesperienza ai babies.

Oh, a proposito.
Vediamo anche di finirla con sta storia del primo posto nel girono che è una minchiata assoluta.

La Champions l'abbiamo vinta arrivando secondi, battendo il rubin kazZan all'ultima giornata, e facendo fuori - nell'ordine - Chelsea, CSKA, Barcellona e Bayern.
Lo scorso anno abbiam fatto fuori il Bayern agli ottavi (e ai miei colleghi tedeschi ancora gli brucia, oh se gli brucia quel 2/2) per poi uscire ai quarti contro il non irresistibile schalke.
A dare retta "alla carta" con il barcellona non avremmo neppure dovuto scendere in campo, in quel dì di aprile. "Troppo forti per noi".. Vero?

Quindi, di che cosa stiamo parlando??
Primi o secondi che sia, il sorteggio non è detto che ti ponga davanti una squadra "agevole".
E anche fosse..
Ricordo, per esempio, due anni fa un Real uscito agli ottavi contro il Lione mentre noi passavamo contro il Chelsea.

Sulla carta, il sorteggio favorevole era il loro.
Sulla carta, appunto.
Perchè il calcio è uno sport, non è un videogame.
Non esiste il "sulla carta".
Ogni partita inizia al 90, parte dallo 0-0 (Beh, a parte le nostre in campionato che partivano troppo spesso dallo 0-1.. Ma è un'altra storia..) e va giocata fino all'ultimo.
Robe che leggevo ieri tipo "ci mancava solo che non ci qualificavamo in un girone di incompetenti...il primo posto è il minimo sindacale.." (perchè, benfica, basilea, otelul galati è un girone di ferro?).
Per la cronaca, quale sarebbe stato l'optimum?
"Non scherziamo,abbiamo già fatto una figuraccia all'andata, bisogna vincere e basta!". Ciccetti, ma l'hai vista la partita, all'andata? No, per sapere.. Non rispiego il concetto ma vedi sopra.
E la summa: "OGGI SI DEVE VINCERE". No gioia, oggi si deve passare il turno, anche con un pareggio, pensando anche alla partita di domenica a siena. Punto. Se tu hai problemi al bar, la mattina, non è un problema nostro.

E sempre a proposito di proclami bellicosi, doveri, risultati sulla carta.
Vediamo le reazioni in quel marzo di 2 anni fa, alla notizia del sorteggio che avrebbe posto, in semifinale, Inter e Barcellona (rispettivamente, ai quarti, con CSKA e Arsenal)
Questo, il più ottimista: "Contro il CSKA ci penserà Mourinho a farci passare il turno. Contro il Barcellona ci vorrà invece l'intervento della Divina Provvidenza".

Invece...













E come per magia...













Ecco, miei cari.
Sempre a voi mi rivolgo.

Voi che "bisogna vincere, pochi cazzi", "che vegogna", "che schifo", "dovevamo avere 18mila punti e una differenza reti di +4milioni"..
DOVE C***O SIETE QUANDO C'E' DA FARE IL TIFO?


Stadio Giuseppe Meazza - Capienza 80.265 posti.
Inter - Trabzonspor: 14.497 paganti (+ il mio minipass) (- i numerosi turchi presenti sugli spalti).
Inter - Lille: 14.261 paganti (+ il mio minipass) (+ collega convertito all'interismo per la serata).
Bella la partita dal divano vero?
Eppure non faceva freddo, non pioveva..

Però.. "Eh, vabeh, il girone di Champions.."
Il girone cosa?
Che poi, siete riusciti a non riempire lo stadio nemmeno negli ultimi due quarti di Champions giocati, per dire..
"No vabeh, vengo col barcellona".. O anche: "no, preferisco venire col manchester" (fanculo, gufo di merda!)

Per i big match ci siete, per le altre partite facciano pure gli altri.
Poi, magari, gli altri sono quelli che a Madrid non ci possono venire perchè non hanno tre quarti di stipendio da immolare sull'altare della Champions (e per arricchire Jakala).

Tutte le partite sono importanti.
I ragazzi hanno SEMPRE bisogno del nostro sostegno.

Siete TIFOSI o tifosotti?
C'est à vous de choisir!