venerdì 2 settembre 2011

Ma Sneijder in che squadra gioca?

E' finito il calciomercato.
E io sono tornata dalle ferie, per la vostra gioia.

Che dire?
L'offerta che non si può rifiutare - al netto delle minchiate del giornalame - non è arrivata. Come avevo previsto.

Ci ha lasciati Eto'o. Ma imputare a Moratti la cessione di un giocatore che non ne aveva più ha francamente poco senso. Abbiamo incassato poco? Le cifre non si sanno.
Ne discuteremo quando saranno pubbliche. Fino ad allora, dare dei pirla sulla base di mere informazioni raccattate chissà dove, mi pare poco lungimirante.

Sono stata accusata di essere filosocietaria (MOI??) perchè non ho passato le ferie (scusate tanto, avevo altro di meglio da fare!!!) a spalare merda sulla dirigenza e a bollare i nostri acquisti come pippe e a rimpiangere i ceduti come fuoriclasse svenduti.
Inter nos: ciao Sciagura, a mai più rivederci!
Perchè sappiatelo! Se perdiamo uno è un potenziale pallone d'oro. Se lo compriamo è una merda! Perchè se mai dovessimo prendere Messi (ah ah ah) so già che qualcuno davvero dirà che "eh, ma con la nazionale non è mai stato decisivo".

Oltre al fatto che ad agosto ho di meglio da fare che passare i pomeriggi/le serate davanti alla tv a farmi paranoie su risultati che contano zero, a parte che tutte le pippe mentali sul 5-5-5, 4-8-1-6 mi lasciano indifferente giacchè sono convinta che le vittorie le portino gli uomini e non i moduli, non mi sono unita al massacro di un allenatore che ha sperimentato vari moduli - alla faccia dell'integralista - nel corso del precampionato perchè troppe volte ho visto precampionati meravigliosi diventare Campionati da incubo e viceversa.
Io sarò ingenua ma mi chiedo: se uno non sperimenta nelle amichevoli precampionato, quando lo deve fare?? Agli ottavi di Champions?

Senza dimenticare il Gasperini che "vuole vendere Sneijder perchè non è congeniale al suo modulo".
Aveva voglia il buon Gasp a spergiurare il contrario. Essi sapevano.

Non solo. Gli automatismi della difesa si apprendono con la pratica. Come in tutte le cose.
A dar retta ad un certo modo di pensare, se tutti mollassero alla prima difficoltà, nessuno imparerebbe a fare niente.
O pensate che Barishnikov sia uscito dalla pancia della madre con un tour en l'air?
No, così. Per sapere.

Scusate tanto, ma personalmente sono abituata a criticare in maniera costruttiva.
Distruggere tanto per - a mio avviso - non ha senso.
Formulare ipotesi irrealistiche neppure. Chè un conto è giocare a Football Manager, un altro confrontarsi col mercato "vero". E' una cosa un po' diversa. E lo dico per esperienza diretta.
In fatto di vendita di prodotti vs budget, che avete capito?

Da qui a dire che va tutto bene ce ne passa. Si poteva fare di più?
Si. Forse. Ma dipende dai mezzi economici.
Io avrei preso Xavi e Iniesta per dire.
Più fattibilmente, mi sarebbe piaciuto Tevez. Anche Modric, per quel che ho visto, non mi avrebbe fatto schifo. Ma viste le cifre che circolavano, nell'ordine dei 40 milioni, entrambi gli affari non erano alla nostra portata.

Alternative? Puntiamo sui giovani! Benissimo.
Peccato che poi i nostri faccian cagare di default. Per la serie, lasciamoli crescere e maturare.
Alla faccia del modello Arsenal, tanto decantato da tutti. Arsenal che voleva quella pippa di Alvarez, è bene ricordarcelo.
In compenso, quando si vende, si rimpiange un Santon al quale di tempo ne è stato dato fin troppo (e 6 mln + bonus è grasso che cola per un panchinaro del Cesena) mentre è già pronto il mitra per gli altri. Oddio, fosse rimasto.. "Qu'on l'execute", come avrebbe detto la buona Cleopatra.

"Ci prendono per il culo, in realtà hanno deciso di ridimensionare. Basterebbe dirlo".
Certo, come no.
Vista la maturità del tifosio medio, in tempo zero sentiremmo invocare la cessione ad un miliardario arabo o a qualche oligarca russo.

L'alternativa, che mi ha lasciato agghiacciata, è il voler essere presi per il culo come fanno da anni con i tifosi della squadra sbagliata di Milano.
Scusate l'ennesima ingenuità eh! Ma personalmente non invidierò mai chi, dopo aver sentir parlare per tutta l'estate di Mister X associato a Fabregas e compagnia cantante, si vede arrivare il colpo Nocerino.
Io eh!

Tralascio tutte le minchiate lette e scritte su Sneijder quest'estate, con gente pronta ad andare dietro al primo tabloid che sparasse l'annuncio.
La perla: "se la gazzetta si è sbilanciata così tanto con l'annuncio al City deve per forza avere qualcosa di concreto in mano". Si, una bella minchia!
Ognimodo, a furia di prossime 48 ore che saranno decisive, di traduzioni fatte alla cazzo dei messaggi di Twitter, di virgolettati mai dichiarati siamo arrivati alla chiusura del mercato.
E Wesley è ancora un giocatore dell'Inter.
Beh, come disse quel tizio interrompendo un momento cruciale di Corazòn Salvaje (Sofia e l'avvocato Manera stanno per rivelare ad Andrea che Juan è suo fratello): io non ci sto. A questo gioco al massacro non ci sto.

Non contro la MIA maglia.
Non dopo aver visto gli assalti al carro degli anni passati.
Non dopo aver visto Mou passare da coglione a genio in 20 giorni.

Sono un'ottimista di natura e non cedo di un centimetro.
E non mi do mai per sconfitta. Tantomeno prima di iniziare.
Voi?

Se la risposta è si, ci vediamo a San Siro.
Se la risposta è no, passate al keirin e non fatevi vedere.

Grazie.
La direzione.