domenica 4 dicembre 2011

Pulire il cesso è meno deprimente

Mi è bastato aprire Facebook e Twitter per decidere di darmi ad una attività più esaltante..


Come già vi accennavo ieri sera, in preda ai fumi del ketoprofene, oggi vorrei sviscerare alcuni dettagli che ieri sera mi sono balzati all'occhio.

Non prima di commentare quel che ho letto oggi.
A parte che sembra esistito solo il secondo tempo, nel quale abbiamo fatto si cagare, il primo tempo non è stato malvagio.
Come già detto lenti, prevedibili, ma le migliori occasioni le abbiamo avute noi.
Che questa sia una squadra "priva di prospettive" mi pare eccessivo.
E' una squadra che va necessariamente rinnovata, specie a centrocampo. E' dal tempo che fu che lo diciamo.
Ma addirittura darci per morti mi pare eccessivo.
Un Ranocchia, un Obi, un Coutinho, un Pazzini (a proposito.. com'era il nuovo terreno? un tavolo da biliardo? ma andateaffanculo va!) non mi sembrano "privi di prospettive".
Vorrei vedere anche Poli, tra le altre cose.
Certo, i senatori dovranno accettare che il tempo passa e gn'a fanno. Mi spiace ma per reggere due bradipi come Motta ed eventualmente Ricky er moviola serve gente che corra. E questa "gente" non può essere il Cuchu.
Per vostra informazione, ucciderò Chivu.
Nel mentre, se Becali ci sente: "se vuole giocare ancora con noi è LUI che ci deve pagare. Riferisci."

Detto questo, tornando alle non prospettive, io una bella prospettiva ieri sera l'ho vista:

LUI
Marco Davide Faraoni, classe 1991.
Esterno destro.
Bella partita, davvero.
Crossa di prima, crossa bene.
Dimostra personalità e testa.
Lo avessero servito di più anzichè intestardirsi con lo sfondare al centro...Magari sarebbero arrivati dei cross per il povero Pazzo che non può andare a prendersi la palla a metà campo, santiddio!

Ovviamente, quello che farebbe calciomercato all'obitorio, che da oggi chiameremo "il medico legale" inizia a smadonnare appena lo vede in campo.
Certo, dove vuoi andare coi ragazzini? Vuoi mettere i cadaveri?
Il ragazzo corre, lotta, copre.
Ad un certo punto piazza un taglio perfetto che solo la velocità a scartamento ridotto di Milito vanifica (uno normale si sarebbe trovato davanti ad handanovic ed avrebbe solo dovuto appoggiarla in porta). Bene, il medico legale viene colto da una crisi isterica con tremori e lancio del cappellino sul seggiolino a fianco. Per l'occasione buttata da Milito? 
Illusi!
Per l'errore (?????) di Faraoni, è ovvio.

A proposito di handanovic. Ma un cartellino per le reiterate perdite di tempo già dal 2 minuto lo vogliamo tirare fuori? Si, gervasoni, dico a te. 

E passiamo alla notizia del giorno.
Moratti deve vendere se non vuole più spendere.
Perfetto.
Ma a chi?
Perchè per vendere, qualora non lo sappiate, serve un acquirente.
E non mi pare che stiano facendo a botte in Corso Vittorio Emanuele per acquistare l'Inter.
Non basta dire o spendi o vendi.
Facile!
E' come dire "questo fa schifo". Ok, tu come lo faresti? "Ah, non spetta a me dirlo".
Eh no!
Col cazzo!
Deve vendere, dimmi a chi!
Altrimenti è soltanto uno stupido starnazzare (cit.).

Poi, ovviamente, il compratore deve essere di gradimento del promotore.
E questo no.
E quell'altro no.
E se ci comprano i russi no perchè diventiamo l'Interoski.
E gli arabi no perchè diventiamo l'Al-Inter.

Ma chi cazzo ci deve comprare, me lo volete dire?
Se volete scegliervi anche l'acquirente, portatelo qui.
Facile, semplice, indolore.
Lo portate coi suoi miliardi di euro e siamo a posto. Intendiamoci, un socio di minoranza russo pieno di soldi mica mi farebbe schifo eh! E, detto fra noi, le sue fortune non sarebbero certo piú sospette di quelle del presidente/proprietario/salcazzo della squadra sbagliata di Milano. Ma il punto non é questo. Quello che contesto é l'isterico "vendi" cosí, tanto per dire qualcosa, senza poi fare nomi concreti. Quindi,vogliatemi la cortesia di fare proposte CONCRETE.
Altrimenti, fate il santo favore di farvi passare il mestruo ed investite in invocazioni più fattibili tipo "compriamo qualcuno".
E magari, fate anche i nomi.
Perchè è facile dire "bisognava prendere Messi, Cristiano Ronaldo, Xavi ed Iniesta".
Facilissimo.
Oddio, è già un passo avanti rispetto a "bisognava prendere qualcuno ma non spetta a me dire chi".
Io avrei preso anche Rooney, per dire.
Il problema è se te li vendono.
E ribadisco: 40 milioni per sanchez erano e restano una follia.
Quindi nomi. Fattibili.

Poi, cosa volete che vi dica.
Io non mollo mai, fino alla fine.
L'ho imparato praticando quello che è il mio sport da anni: la danza.
Se molli alla prima difficoltà hai chiuso.
Non c'è nulla di impossibile, credendoci e lavorando sodo.
Nulla.
Certo, bisogna essere determinati. Se mi fossi arresa la prima volta che ho tentato di fare un otto con i balance (e ancora ci sto lavorando) o lo shimmy starei fresca. Avrei potuto dedicarmi al lancio di coriandoli.
Serve carattere appunto.
Un carattere che l'imperante carrismo dimostra di non avere.
Vedi lo scorso anno (e questo blog mi è testimone), vedi l'anno del Triplete in cui fui presa a male parole quando dissi che non mi davo per vinta dopo il sorpasso della roma (qui mi è testimone il web).

Concludiamo con un bel fatto di contorno.
Il parcheggio a San Siro.
E badate bene. Non parlo del parcheggio aggratis. Credo di avere parcheggiato in viale Caprilli tre volte in vita mia. Tutte per gli ottavi di Coppa Italia, quando a San Siro c'è il vuoto cosmico, per dire..
Io sono una comoda, che la macchina la piazza sulle strisce blu per non avere grane e non dover fare i chilometri a fine partita, specie la sera.
Tornare tardi e scendere nel mio box, infatti, non è il top del "feel safe". Ergo, preferisco fare asap.
Bella idea demmerda, caro comune di Milano, levare i suddetti parcheggi per farci delle deliziose aiuole.
Idea grandiosa, con metà dei parcheggi indisponibili causa lavori metro 5. Oltre alla viabilità indecente che obbliga ad impiegarci più tempo ad arrivare in piazzale Lotto che a farsi tutta la circonvallazione.
Nelle viette interne tutte e solo strisce gialle. Tutte desolatamente vuote chè le case in quella zona, essendo chiccose assai, dispongono tutte di garage.
Cosa costa far diventare le strisce gialle gialloblu nei giorni di manifestazione sportiva?
E ancora.. Potevate almeno, come soluzione transitoria, mettere Caprilli a pagamento, rinviando al post metropolitana la "riqualificazione".
Troppo difficile?
Vi pare normale che mezz'ora prima di Inter-chievo non ci fosse più un parcheggio A PAGAMENTO - lo sottolineo - libero? Ero talmente fuori di me che ho lasciato la macchina in dievieto di sosta ma con un bel gratta e sosta gettato a spregio sul cruscotto, come a dire "stronzi, io pago! non è colpa mia se i posti non ci sono".

A proposito di pagamento.
Geniale l'idea della sosta sms.
La uso ed è davvero notevole. Costa meno del grattino perchè calcola il tempo effettivo con un notevole risparmio nel corso dell'anno. Diciamo almeno 2.50 euro a partita per oltre 50 euro l'anno.
Solo, sarebbe carino che i signori dell'atm investissero per modoficare il programma di gestione. Ogni volta che si ricarica il pin è necessario chiamare atm per trasferire il credito sulla targa registrata.
E..attenzione! bisogna sperare di beccare l'operatore giusto, capace di farlo.
Uno mi ha detto "dall'IVR (tentando di spiegarmi cosa fosse. Stoppato subito dicendogli che so perfettamente cos'è l'IVR) deve selezionare sosta sms". Peccato che questa voce non ci sia. E' necessario selezionare orari dei mezzi e sperare...


Per farvi capire.. L'ultimo imbecille che mi ha risposto prima ha tentato di farmi passare per scema "va sul sito e vede se c'è il credito. Vuol dire che la ricarica è andata a buon fine". "Guardi, il credito lo vedo, ma il vostro sistema di merda non mi permette di associare in automatico il nuovo pin al megapin già esistente, pirla!".
"Ah. Io non ho la password per farlo".
"Mi faccia capire.. E' un concorso a premi? Becca l'operatore giusto?".
"Mi lasci i suoi dati e la faccio richiamare".
"No guardi, attendo in linea. Un anno fa mi avete perso l'operazione di ricarica dopo avermela addebitata sulla carta di credito. A dare retta a voi starei ancora aspettando la chiamata".
Per la cronaca, Sorella vostra, la regina del reclamo, in quell'occasione ha contattato direttamente l'assistenza tecnica via mail che le ha risolto il problema in meno di mezza giornata.
Lo mando a cagare, riattacco, richiamo e becco una gentile operatrice che in 5 minuti effettua l'operazione.

Bene. Una volta ricaricato il pin, l'uso è davvero facilissimo.
Si arriva, si piazza la macchina, si invia un sms e si attende la conferma dell'attivazione della sosta.
Una figata.

Se non avete fatto i conti col posteggiatore arancione che vende i gratta e sosta.

Inter-cagliari.
Si avvicina e gli faccio segno che no, indicandogli la vetrofania della sosta.
Sistemo le mie cosucce, scendo dalla 313 e il ragazzo "guardi che qui si paga". "Lo so". "Deve comprare il tagliando". "Pago con l'sms, abbi pazienza".
Si allontana poco convinto e tra me e me penso "se mi fai mettere la multa giuro che settimana prossima ti spello vivo e ti metto sotto sale".
Non per la multa in sè, che con l'sms al comando dei vigili viene tolta ma per lo sbattimento di doverci andare, appunto, dai vigili.

Ieri sera, nuovo tipo.
Arriva, mostra i tagliandini, gli indico la vetrofania.
Si avvicina al finestrino: "Non può parcheggiare qui". "Perchè?". "Qui si paga". "E infatti pago".
Questo doveva avere fatto un corso però.. Perchè riguarda la vetrofania e.. "Scusa, scusa, non avevo visto". "Figurati!" rispondo, col mio sorriso da serial killer.

Signora atm, già il servizio in fase preliminare fa cagare.
Si potrebbero almeno istruire meglio i fanciulli?
Perchè col primo sono stata gentile, per i miei canoni, col secondo idem.
Forse lo sarò anche col terzo.

Temo però che il quarto seguirà carristi, disfattisti e compagnia cantante..