domenica 30 ottobre 2011

Si riparte da qui

Dopo il post simbolistico-filosofico di ieri, torniamo a qualcosa di più terra terra.
Non posso essere certo contenta del risultato anche se me lo aspettavo.
La sensazione, mentre andavo a San Siro, era quella della serata storta.
Non chiedetemi perchè ma io sono fattucchiera inside (a proposito, sta funzionando l'anatemaH a mazzarri..).Poi, col terzetto che quest'anno siede al posto dei tre porcellini, l'apoteosi di sfiga è assicurata: ogni loro commento è una grattata di maroni. Per chi può e anche per chi non può.

E a proposito di sfiga.
Non si può non suonare "Pazza Inter".
Capisco i contenuti di "C'è solo l'Inter" ma quella va fatta a compendio, meglio se dopo il match.
"Pazza Inter" va suonata sempre e per intero.
Il non farlo porta male.
Personalmente statisticato.

Dicevamo, non posso essere contenta. Anzi, sono incazzata come una carpa. Però, però..per quanto visto - specie nel primo tempo - è un risultato bugiardo.

Se abbiamo affrontato la squadra più in forma del campionato confesso di non essermene accorta.
Ho visto, al massimo, una squadra con un culo cosmico.

Ho visto una buona Inter, che deve necessariamente migliorare, ma una buona squadra.
Capace di proporsi, di creare azioni.
E al netto della sfiga, di vincere (e se lo conferma papà Baderla, che siamo sfigati significa che si, siamo sfigati).
Perchè dite quel che volete ma quelli li, tre tiri due gol.
Noi.. No comment chè quella traversa - che avrebbe potuto portarci sul 2-1 per noi - grida ancora vendetta.

A proposito, com'è che quella minchia di regola "gol sbagliato gol subito" vale solo per noi?

Ho visto un buon Pazzini, come sempre lo zampino di Wes fa la differenza.
Il buon cuchu, gli voglio tanto bene, ma non va.
Massimo, io son due anni che ti dico che non stiamo bene come stiamo.
Mi vuoi ascoltare per cortesia??

Yuto da riprogrammare.
Il primo gol nasce da un suo buco (dov'era?), più altri appoggi relativamente semplici sbagliati.
Non ci siamo, proprio non ci siamo.
Certo, la soluzione prospettata dal tifosame dietro di me "Cordoba centrale e Zanetti terzino" mi ha fatto venire i dritti tutti i peli della schiena.
Tanto bene al capitano ma il buon Ivan Ramiro me mette ansia. E non è il caso, se non ho dietro lo Xanax.
Tanti strali contro Chivu che, però, mi sembra debba fare un doppio/triplo lavoro: coprire se stesso, le danze di Lucio e gli svarioni del buon Yuto. Mi sembra pretendere un po' troppo.
D'altra parte, l'ultimo Wally non è che fosse meglio.
Confido sempre in Ranocchia, nonostante il tifosame - anche ieri autore di perle leggendarie - lo abbia già etichettato come pippa. Come è una pippa Castaignos, visto per ben 15 minuti e giudicato tale dopo una trentina di secondi.
Che poi questi, va detto, sono quelli che hanno avuto il coraggio di definire Eto'o indegno al termine di una prestazione non brillantissima in termini di realizzazioni ma sicuramente intensa per il contributo alla squadra.

Segnatevelo.
Eto'o. Indegno.

PREGO?
In sostanza cosa dire.
La classifica piange ma forse si è intravista una luce in fondo al tunnel. Ho visto un discreto gioco, una squadra aggressiva, determinata.

E sono certa che, con la fortuna che ieri ci è mancata, con qualche infortunio in meno e soprattutto giocando sempre 11 contro 11 la nostra la si possa ancora dire.
Chi non ci crede, si accomodi.


Quella è la porta.
Dell'inferno... Muahhahahahahahhahahahahah