lunedì 17 ottobre 2011

Piccoli inter(T)risti crescono: ecco perché tifavo per l‘orco. Moriremo tutti 3.0

Eccoli li.

Non vedevano l’ora di spuntare fuori.
Loro.
I flagellanti.
Quelli della “Salumeria da Nino”, affettati sugli occhi in quantità.

Quelli che...



Ora, miei cari.
Si parlo con VOI.


VOI!

Mettete a posto i gatti a nove code coi quali mi state triturando i maroni da oramai immemorabile tempo e aprite bene le orecchie.

Diamo per scontato il presupposto, così non mi rompete i coglioni oltre.
Stiamo facendo schifo. Ok?
Questo è acclarato.

Invece, almeno 5 episodi (?) arbitrali sfavorevoli che ci sono costati.. Quanto? Facciamo un 5/6 punti?

Ricapitoliamo. 4 rigori dubbi contro, definiamoli così.
1 rigore solare a favore negato.
In 6 partite.
Non 16.
6!!
Quasti sono i FATTI signori miei.
I FATTI.

Poi, possiamo fare cagare, frignare in ogni modo sul mercato, sulla società, sul Gatto Silvestro, sul Road-runner che è cattivo.
Su tutto possiamo discutere.
Ma, di fatto, anche sabato un errore del killer di turno ci è costato il pareggio.
Perché dite quello che volete ma non mi risulta che il Catania ci abbia seppelliti di gol.

2-1 meno un gol fa 1-1.
Un punto rubato.
Il resto è fuffa.
E no.
Fotte zero che “prima”, con Mou (e che palle eh!) si ribaltavano situazioni negative sempre e comunque.
A parte che non è sempre vero, perché la partita con la Samp, la mitica partita di tagliavento, abbiamo fatto 0-0. Mica l’abbiamo vinta. E col Genoa, ci hanno negato un rigore su Milito e abbiam fatto 0-0 (così, per dire che non sempre eravamo più forti dei torti arbitrali. A volte toccava adeguarsi e stop).

A parte questo inciso, dicevo.. Fatemi capire!
Per voi è normale quello che accadeva due anni fa, per cui se non si è degli schiacciasassi è giusto pigliarsela in culo e stare zitti?

E’ normale questo massacro?
Perché se è normale, ditelo.

Perché col cazzo che “alla lunga, i veri valori vengono fuori”. Col cazzo!
Alla lunga, in un campionato comunque livellato, gli “errori” sono quelli che determinano l’assegnazione di uno scudetto.

Pensate al gol annullato da rizzoli tre anni fa a udine. Tanto per fare un esempio.
Ci sarebbe potuto costare lo scudetto. Lo sapete vero?

Idem gli arbitraggi contro le due genovesi nell’anno del Triplete.
Senza Pazzini (che non giocava nell’Inter all’epoca, tanto per ricordarvelo), rimonte straordinarie ed imprese epiche, avrebbero avuto valore zero.

Ricordatevelo ogni tanto, anziché riempirvi la bocca di “quando c’era Mou”.

Perchè non si può considerare l’eccellenza il livello per cui, se il rendimento è al di sotto di tale soglia, bisogna mettersi a 90 e spalmarsi la vaselina (perdonate la metafora ma credo renda bene l’idea) perchè siamo brutti sporchi e cattivi e ci meritiamo questo trattamento.

Ma dove sta scritto? Ditemelo perchè ho spulciato e rispulciato le regole del calcio ma non l'ho trovato, questo articolo.

Oh, poi l’altra minchiata da hit parade è “vabeh, ma il Catania meritava”.
Ma cosa? Ma chi? Ma meritava che?

Ma dico.. Stiamo parlando di calcio, giusto?
Bene.
Scopo precipuo del calcio è segnare un gol in più degli avversari o, al limite, segnarne ugual numero.
Tanto è vero che – ai fini del risultato – conta il tabellino.
Coi gol fatti e i gol subiti.

Punto.
“Impressione artistica” e “merito tecnico” sono roba da pattinaggio artistico (e riescono a fare pastette anche li, per inciso).. E il calcio non prevede, nè classifiche a colpi di 6.0, nè bonus per eventuali meriti aggiunti.
Il calcio, appunto, è uno sport nel quale devi segnare un gol in più per vincere. E puoi farlo facendo schifo.

Non è reato.
Non è vietato dalle regole.
Lo scorso anno, sempre a catania, giocammo 15 minuti e vincemmo. Facendo letteralmente vomitare per i restanti ‘75.
E allora?

Inter-Siena. 4-3.
Partita emozionantissima, ho sputato una corda vocale al gol di Wally.
Ma è innegabile che l’abbiam giocata davvero demmerda.
Ma i punti presi sono stati 3.
Senza se e senza ma.

Non è vietato dal regolamento vincere una partita 1-0, su rigore al 92’ se il rigore c’è.
Anche se hai fatto cagare.

Perchè la negazione del rigore non è una punizione al cattivo gioco o a un gasperini in bambola. E’ solo un errore marchiano che sottrae ad una squadra 2 punti legittimi.

Vi pare normale?

A me no.

4 rigori contro di cui 3 molto “fantasiosi”, vogliamo dire così? Un rigore enorme a favore negato. Una mancata espulsione a palermo (sul rigore negato) che poteva consentirci di andare in vantaggio in superiorità numerica.
Per non parlare di rocchi (a proposito mazza’ .. E’ stata una goduria immane sentirti piangere. Sappi che voglio vederti affogare nelle tue lacrime. L’anatemaHHHH che ti ho lanciato non finirà qui.).

E ora orsato che – guarda un po’? – sbaglia solo sul rigore.

Cos’altro deve accadere affinchè apriate gli occhi e vi rendiate conto che siamo in piena Restauration?

Devono sbatterci fuori 5 giocatori nei primi 10 minuti?
Annullarci 3 gol?
2 rigori , stile napoli, contro?

Ora, che non si debbano dare alibi alla squadra è scontato.
Ma la squadra, anche senza che glielo si dica, si accorge delle porcate che ci stanno combinando. A prescindere dal gioco ma appunto..

Voglio giocare 11 contro 11, partendo dallo 0-0. Solo questo.

A questo proposito, visti i furti subiti dal chievo ieri, vediamo di non risarcirli giusto domenica eh?
Così, tanto per promemoria..

Giochiamocela ad armi pari.
E che vinca chi fa meno schifo!


P.S. Se poi col chievo ve ne state a casa, non mi offendo.
 
 
P.P.S. Massimo, ma un paio di tavoli in via rosellini li vogliamo ribaltare o no?